Le mie prime esperienze con le palestre in Cina

Dopo un po' di assenza dovuta ai numerosi impegni scolastici e non, torno a scrivere sul mio blog. Questa volta a raccontare le mie rocambolesche avventure in palestra/piscina. Dopo un paio di settimane dal mio arrivo ad Hefei, mi ero decise a fare sport visto che il lavoro mi lascia molto spazio libero e vista la voglia di rimettermi in gran forma. Tra l'anno in Scozia, il duro lavoro sulla tesi e numerose delusioni lavorative in Italia il cibo ha fatto da gran consolatore e mi ha portata a mettere su quei maledetti 10 chili. Non che stessi male fisicamente, ma preferirei tornare ai miei 52...
Quindi iniziai le mie ricerche, dapprima chiedendo agli studenti e professori, ma senza molti risultati tranne indicazioni vaghe o di posti troppo distanti dal college. A quel punto decisi di fare da me, dopo qualche ricerca su Internet mi avventurai per la città in cerca delle piscine e palestre. E finalmente dopo innumerevoli vagabondaggi trovai un complesso raggiungibile a piedi e a prezzo conveniente. Come primo passo optai per il nuoto, a soli 15 RMB (€ 1,6) all'ora. Come ogni posto qui ad Hefei, anche la piscina è sempre gremita di persone e quindi anche nuotare sembra più uno slalom che una nuotata rilassante e tranquilla. Ho preso e dato tante di quelle manate e pedate che ormai non ci faccio più caso. Dato che ci vado sempre ad orari diversi, incontro sempre persone diverse e ogni volta la mia presenza suscita non pochi sguardi e curiosità. Ogni tanto capita di trovare qualche persona (quasi sempre professori/esse cinesi di inglese) che mi fanno il terzo grado. A dire la verità, non disdegno le chiacchierate anche perché esprimono tutti gli stessi sentimenti di contentezza per la mia presenza in Cina e in piscina.
Non posso non raccontare le mie conversazioni con la receptionist. La prima volta, pago l'ingresso, mi dirigo in reception e la ragazza, stupita e contenta di vedere questa laovai, inizia a parlare a perdifiato. Non capendo una mazza e vedendo che non voleva darmi la chiave dell'armadietto, intuisco che vuole qualcos'altro da me, ma non capisco. Poi indica i soldi nel mio portafogli e allora inizio a preoccuparmi e pensare che i 15 RMB erano solo uno specchietto per le allodole e che in realtà costa molto di più. Ma per evitare ogni dubbio, mi metto in contatto con un mio studente e gli chiedo di parlare con la receptionist e capire cosa vuole da me. Dopo la lunghissima chiacchierata che sembrava più un litigio che uno semplice scambio di informazioni, mi viene detto che devo lasciare una caparra. Semplice e comprensibile! Detto, fatto.
All'inizio avevo capito che l'ora si intendesse l'ora in piscina e non la doccia o perlomeno pensavo che non fossero molto fiscali sui minuti. Così le prime volte mi ero sempre presentata davanti alla reception con qualche minuto di ritardo. La prima volta la receptionist non ha detto niente. Ma la seconda mi ha lanciato uno sguardo pauroso e si è messa a fissare l'orologio poi me poi l'orologio poi me e li ho capito. Eureka! L'ora si intende doccia inclusa. Così le ho detto “Ahhhh. Got it. Next time I'll be on time.” Poverina, sembrava così sconvolta per il mio ritardo. Avrei voluto pagare la penale se c'era ma era troppo difficile da spiegare e non avevo voglia di chiamare gente in soccorso e aspettare che l'infinita telefonata finisse. Me ne sono andata con il sorriso e promettendo di fare la brava dalla volta successiva. Difatti, la volta successiva, le ho fatto la faccia trionfante quando mi sono presentata davanti alla reception puntuale come un orologio svizzero. E lei mi ha ricambiata con un sorrisone di comprensione e avrà sicuramente pensato nella sua testolina “Finalmente ga' capio!”.
A quel punto mi sono resa conto che nuotare guardando sempre l'ora e stare attenta alle mani e piedi degli altri e a dove metto i miei di piedi e mani portava tempo e non mi permetteva di godermi a pieno il nuoto. Così ho deciso di fare il grande passo: l'abbonamento. Ho trascinato un mio studente in piscina per capire i vari tipi di abbonamenti e mi sono decisa per quello semestrale che include tutte le attività: palestra, piscina, yoga, pilates, danza, aerobica e chi più ne ha più ne metta. Non che avessi intenzione di passare tutte le mie giornate lì, ma almeno non avere limiti di tempo e poter variare le attività.Dopo qualche giorno, decisa e trionfante vado dalla capoccia della palestra a fare l'abbonamento. E in tutta risposta mi chiedono preoccupati se sono sicura, se non è troppo per il mio fisico, se sono forte abbastanza e via discorrendo...Rimango stupita e perplessa. Insomma, i cinesi non pensano ad altro che a fare soldi ma poi mi trovo di fronte a situazioni come questa (e ne ho già vissuta un'altra dall'oculista) in cui si mostrano onesti e franchi. Dopo averla rassicurata che non ho intenzione di fare palestra/piscina/danza/yoga/pilates ogni giorno e tutto di fila si decide, accetta i miei soldi e mi fa la famosa tessera VIP. La tessera mi è arrivata qualche giorno fa e la prima volta che l'ho mostrata alla receptionist mi ha risposto con un sorrisone e ha alzato un pollice per dire “grande, sei una roccia” o forse voleva solo dire “non devo più preoccuparmi per i suoi ritardi in piscina”. Così la settimana appena trascorsa mi organizzo e inizio ad andarci ogni secondo giorno, prima palestra, con un po' di corsa ed esercizi, e poi nuoto. La seconda volta, al mio presentarmi in reception, ricevo un foglio bianco con qualcosa scritto sopra, ovviamente in cinese. Io la guardo interrogativa e lei, in tutta risposta, mi fa il gesto “vai, pussa via! Chiedi a qualcuno di tradurti quello che c'è scritto!”. Incuriosita e preoccupata torno in college e cerco una faccia conosciuta tra i numerosi studenti che gironzolavano. Ero convinta di aver fatto qualche altra stupidata, infranto qualche regola nascosta. Invece, si trattava di un avviso. Ovvero la piscina chiude per un mese per lavori di manutenzione. Cannot believe it! Ho appena preso il mio abbonamento, ho appena speso 1450 RMB, ho appena iniziato ad essere fanatica, ho appena iniziato a fare amicizie con i vecchietti, ho appena iniziato...ed ecco che mi tolgono tutto. Ma fortunatamente, il mese tolto mi verrà aggiunto dopo e, incrociando le dita, spero che il mese sia un mese e non di più...